Libro d'Ore di Carlo VIII

Biblioteca Nacional, Madrid




Segnatura: Ms. Vit. 24-1.
Data: 1494 c.
Misure: 248 x 169 mm.
232 pagine, 44 miniature e centinaia di decorazioni ai margini.
Rilegatura in pelle marrone con impressioni in oro.
Volume di commento (432 pag.) a cura di Ana Domínguez (Universidad Complutense de Madrid).
«Quasi-originale», edizione prima, unica ed irripetibile, limitata a 987 esemplari autentificati con atto notarile.
ISBN: 978-84-88526-08-3


Segnatura: Ms. Vit. 24-1.
Data: 1494 c.
Misure: 248 x 169 mm.
232 pagine, 44 miniature e centinaia di decorazioni ai margini.
Rilegatura in pelle marrone con impressioni in oro.
Volume di commento (432 pag.) a cura di Ana Domínguez (Universidad Complutense de Madrid).
«Quasi-originale», edizione prima, unica ed irripetibile, limitata a 987 esemplari autentificati con atto notarile.
ISBN: 978-84-88526-08-3


Miniature
Libro d'Ore di Carlo VIII
Biblioteca Nacional, Madrid



Descrizione

Libro d'Ore di Carlo VIII Biblioteca Nacional, Madrid


Il Libro d’Ore di Carlo VIII inizia con un calendario (f. 1-6v.) e segue con le funzioni scritte in latino con grafia francese (f. 7-112) e numerazione a inchiostro. La decorazione del codice è abbondantissima. Più di 200 orli al margine, sui quali, su fondo in oro, si avvitano palme, frutti e fiori. Ai margini ci sono fino a 190 piccole miniature intercalate con motivi dell’Antico e del Nuovo Testamento, la vita della Vergine e, in alcune occasioni, scene belliche.

Il tema delle miniature a mezza pagina è solitamente la rappresentazione di un santo: San Cristoforo, San Pietro, San Paolo, ecc. La Trinità (f. 102), il trionfo della vita (f.110) e la danza della morte (f. 111) sono le eccezioni. Le miniature a pagina intera mettono in scena momenti della vita della Sacra Famiglia, della Passione e scene del Nuovo Testamento.

Il miniatore principale (e quasi l’unico) del Libro d’Ore di Carlo VIII è il Maestro di Jacques de Besançon. L’unica eccezione sarebbe la testa del re ritratto nel f.13v., che fu manipolata posteriormente: si tratta del ritratto di Luigi XII, anche se la figura di Carlo Magno e la leggenda fanno riferimento inequivocabilmente a Carlo VIII.

È il libro d’ore più spettacolare della Biblioteca Nacional ed è catalogato come TESORO DI SPAGNA.



We use private and third party cookies to improve our services by analyzing your browsing habits. If you continue to browse, we consider that you accept its use. Learn more x