Genealogia di Cristo

La nascita di Cristo, Cristo tra i dottori del tempio.


Indietro

La miniatura con la nascita di Cristo viene rappresentata presso una grotta, dove sono inginocchiati il bue e l'asinello accanto al presepe. Dinanzi a loro, e spiccando in primo piano, appare la Vergine, seduta su una coperta e sostenendo tra le sue braccia, affettuosamente, il bambino Gesù. La scena si caratterizza per la sua grande semplicità, dato che non appaiono né San Giuseppe né tanto meno pastori o altri personaggi. È l'intimità tra madre e figlio ciò che si presenta ai fedeli per la meditazione e la devozione, a   prescindere dagli aneddoti.

Uno dei medaglioni del Compendium della Biblioteca Casanatense, mostra Gesù tra i dottori del tempio. Si tratta dell'unica scena della vita di Cristo, tra la sua nascita e la sua morte, che viene rappresentata nel manoscritto, e, senza dubbio, fu scelta espressamente  per alludere al carattere docetico e pedagogico dell'episodio che è una prefigurazione delle funzioni affini dei curati e degli uomini di chiesa, probabili lettori del rotolo.

Ana Domínguez Rodríguez
Universidad Complutense de Madrid


Genealogia di Cristo La nascita di Cristo, Cristo tra i dottori del tempio.

Indietro

La nascita di Cristo, Cristo tra i dottori del tempio.

La miniatura con la nascita di Cristo viene rappresentata presso una grotta, dove sono inginocchiati il bue e l'asinello accanto al presepe. Dinanzi a loro, e spiccando in primo piano, appare la Vergine, seduta su una coperta e sostenendo tra le sue braccia, affettuosamente, il bambino Gesù. La scena si caratterizza per la sua grande semplicità, dato che non appaiono né San Giuseppe né tanto meno pastori o altri personaggi. È l'intimità tra madre e figlio ciò che si presenta ai fedeli per la meditazione e la devozione, a   prescindere dagli aneddoti.

Uno dei medaglioni del Compendium della Biblioteca Casanatense, mostra Gesù tra i dottori del tempio. Si tratta dell'unica scena della vita di Cristo, tra la sua nascita e la sua morte, che viene rappresentata nel manoscritto, e, senza dubbio, fu scelta espressamente  per alludere al carattere docetico e pedagogico dell'episodio che è una prefigurazione delle funzioni affini dei curati e degli uomini di chiesa, probabili lettori del rotolo.

Ana Domínguez Rodríguez
Universidad Complutense de Madrid


Preferenze per i cookie

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare i nostri servizi analizzando le vostre abitudini di navigazione. Per ulteriori informazioni è possibile leggere la nostra politica sui cookie. È possibile accettare tutti i cookie facendo clic sul pulsante Accetta oppure configurare o rifiutare il loro utilizzo facendo clic QUI.