Lazzat al-nisâ (Il piacere delle donne)  

Lazzat al-nisâ (Il piacere delle donne)   f. 18r

Indietro

f. 18r

Viaggiarono tutta la notte, e la sposa del principe disse: “Sono stanca di cavalcare senza dormire. Scendiamo e riposiamoci un po'.” Più tardi si addormentò. Nel frattempo, il principe era immerso nelle sue riflessioni. Quando la sua sposa si svegliò lui, si addormentò. All’improvviso apparve un yogin, e mentre si avvicinava alla donna incominciò a suonare e a cantare. La donna velata s’innamorò di lui…

 

Traduzione del testo del Lazzat al-nisâ realizzata da:
Willem Floor (libero ricercatore)
Hasan Javadi (Università della California, Berkeley)
Hormoz Ebrahimnejad (Università di Southampton)


We use private and third party cookies to improve our services by analyzing your browsing habits. If you continue to browse, we consider that you accept its use. Learn more x