Libro della caccia, Gaston Fébus

Dell´orso e della sua natura - 27v. Libro della lepre e della sua natura - 24v. Libro della caccia, Gaston Fébus (Français 616, inizi del secolo XV) Bibliothèque nationale de France, Parigi

Indietro

Dell’orso e della sua natura - 27v

L’orso vive in montagna, dove trovò rifugio come tanti altri animali che, per sfuggire dall’uomo, dovettero abbandonare la pianura. Probabilmente questo è quello che suggerisce l’artista nell’aggiungere in secondo piano una prateria fertile costellata di piccoli alberi e cime rocciose che solamente troviamo in questa versione. Una delle orse allatta tre orsetti, anche se Febo lascia ben intendere che la femmina partorisce soltanto due cuccioli. Si tratta di un altro quadro bucolico in cui gli orsi, sia femmine che maschi, con orsetti grandi o piccoli, ruzzano nell’erba, si arrampicano sugli alberi, si mordicchiano gli uni con gli altri e si puliscono le zampe. La realtà selvaggia della natura, nella quale i maschi sono soliti divorare i propri cuccioli, qui è stata ovviata per rendere la scena più gradevole allo spettatore.

Yves Christe,
Université de Genève

We use private and third party cookies to improve our services by analyzing your browsing habits. If you continue to browse, we consider that you accept its use. Learn more x