Theatrum Sanitatis

Biblioteca Casanatense, Roma




Segnatura: Ms. 4182.
Data: XIV secolo.
Misure: 328 x 220 mm.
214 pagine, 208 pitture.
Rilegatura in pelle marrone marchiata in oro.
Volume di commento a colori (328 pag.) a cura di José María López Piñero (†) (López Piñero Institute for the History of Medicine and Science, Universidad de Valencia – Spanish National Research Council) e Felipe Jerez Moliner (Universidad de Valencia).
«Quasi-originale», edizione prima, unica ed irripetibile, limitata a 987 esemplari autentificati con atto notarile.
ISBN: 978-84-88526-45-8


Segnatura: Ms. 4182.
Data: XIV secolo.
Misure: 328 x 220 mm.
214 pagine, 208 pitture.
Rilegatura in pelle marrone marchiata in oro.
Volume di commento a colori (328 pag.) a cura di José María López Piñero (†) (López Piñero Institute for the History of Medicine and Science, Universidad de Valencia – Spanish National Research Council) e Felipe Jerez Moliner (Universidad de Valencia).
«Quasi-originale», edizione prima, unica ed irripetibile, limitata a 987 esemplari autentificati con atto notarile.
ISBN: 978-84-88526-45-8





Volume di commento

Theatrum Sanitatis Biblioteca Casanatense, Roma


Formato: 220 x 330 mm
Pagine: 328
Illustrazioni: 305
Lingua: Spagnolo e Inglese
ISBN: 978-84-88526-44-1

SOMMARIO:

Editor’s forewood

Medicine as a principle of human life in galenism and the "Tables of Health" by Ibn Butlan
José María López Piñero (†) (López Piñero Institute for the History of Medicine and Science, Universidad de Valencia – Spanish National Research Council)

The contents of the Theatrum Sanitatis in the Casanatense Library
José María López Piñero (†)

The illustrations in the Theatrum Sanitatis of the Casanatense Library in Rome
Felipe Jerez Moliner (Universidad de Valencia)

Translation
Anne Barton de Mayor






Descrizione

Theatrum Sanitatis Biblioteca Casanatense, Roma


Il Theatrum Sanitatis contiene un trattato medico molto diffuso tra i secoli XIV e XV, destinato a divulgare tra i principi e i potenti le norme igieniche della medicina razionale (cioè frutto della sperimentazione e non delle credenze magiche o religiose) del basso Medioevo.

L’autore del testo è Ububchasym di Baldach, medico cristiano nato a Bagdad e morto nel 1068. Tuttavia il nostro codice è un riassunto della traduzione latina della fine del XI secolo.

Il contenuto racchiude i sei elementi necessari per il mantenimento quotidiano della salute: il mangiare ed il bere, l’aria e l’ambiente, il movimento e il riposo, il sonno e la vigilia, le secrezioni e le escrezioni, i movimenti o affetti dell’animo (allegria, vergogna...). Secondo l’opinione dell’autore, le malattie nascono dall’alterazione di questi sei elementi. Ogni pagina contiene una miniatura su uno di questi elementi, accompagnata da una nota esplicativa, nella quale viene indicata la sua natura, le caratteristiche di ciò che può considerarsi preferibile per la salute umana, i benefici che produce, i danni che può causare e i rimedi per ognuno di questi danni.

Le illustrazioni del codice rientrano nella tradizione artistica lombarda, della scuola di Giovanni de Grassi.

Il Theatrum Sanitatis è destinato a un pubblico che non si accontenta di cercare nell’opera rimedi per conservarsi in salute, ma che inoltre cerca un piacere estetico che renda più semplice e piacevole l’apprendimento di tali norme. L’opera non è solo una fonte interessante di informazioni di carattere sanitario, ma costituisce inoltre una fonte iconografica per lo studio di aspetti molto diversi e vari della vita umana dell’epoca.



We use private and third party cookies to improve our services by analyzing your browsing habits. If you continue to browse, we consider that you accept its use. Learn more x