Dioscoride di Cibo e Mattioli

Pungitopo maggiore (Ruscus hypoglossum), c. 24r


Indietro

Vive in boschi di latifoglie, in tutta l’Italia e verso la parte orientale della regione mediterranea. In Spagna è presente solo in forma coltivata. Molto simile alla pianta precedente, ma dall’aspetto erbaceo. Ha inoltre linguette nella parte centrale, accanto a dove crescono i fiori e poi i frutti rossastri. Viene da qui il nome latino hypoglossum, “sotto la lingua”. Ha proprietà medicinali simili a quelle della specie prima descritta. Mattioli lo indica come rimedio per il mal di testa “messo in sul capo in foggia di ghirlanda”. È una pianta tossica in quanto può provocare l’emolisi, ovvero la distruzione dei globuli rossi. Molto utilizzata nel giardinaggio, è usata a scopi ornamentali in siepi, viali e recipienti vari (si veda anche f. 135r).

Ramón Morales Valverde

Dioscoride di Cibo e Mattioli Pungitopo maggiore (Ruscus hypoglossum), c. 24r

Indietro

Pungitopo maggiore (Ruscus hypoglossum), c. 24r

Vive in boschi di latifoglie, in tutta l’Italia e verso la parte orientale della regione mediterranea. In Spagna è presente solo in forma coltivata. Molto simile alla pianta precedente, ma dall’aspetto erbaceo. Ha inoltre linguette nella parte centrale, accanto a dove crescono i fiori e poi i frutti rossastri. Viene da qui il nome latino hypoglossum, “sotto la lingua”. Ha proprietà medicinali simili a quelle della specie prima descritta. Mattioli lo indica come rimedio per il mal di testa “messo in sul capo in foggia di ghirlanda”. È una pianta tossica in quanto può provocare l’emolisi, ovvero la distruzione dei globuli rossi. Molto utilizzata nel giardinaggio, è usata a scopi ornamentali in siepi, viali e recipienti vari (si veda anche f. 135r).

Ramón Morales Valverde

Preferenze per i cookie

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare i nostri servizi analizzando le vostre abitudini di navigazione. Per ulteriori informazioni è possibile leggere la nostra politica sui cookie. È possibile accettare tutti i cookie facendo clic sul pulsante Accetta oppure configurare o rifiutare il loro utilizzo facendo clic QUI.