Dioscoride di Cibo e Mattioli

Dioscoride di Cibo e Mattioli Camedrio comune (Teucrium chamaedrys), c. 159r

Indietro

Camedrio comune (Teucrium chamaedrys), c. 159r

I greci dicono camedris e i latini trissagine; ci sono alcuni che, per la somiglianza, la chiamano teucrio. Nasce in luoghi impervi e rocciosi; è una pianta lunga una spanna, le cui foglie sono piccole e amare, simili a quelle delle querce per la forma e le incisioni del margine; ha il fiore piccolo, quasi purpureo. Si raccoglie quando è piena di semi. Cotta con acqua quando è ancora verde, giova agli spasimi, alla tosse, alla milza indurita, alla ritenzione d’urina e alle idropisie in fase iniziale; provoca il flusso mestruale e induce il parto. Bevuta con aceto, scioglie la durezza della milza e, bevuta con del vino, è efficacissima contro i morsi delle serpi velenose; lo è allo stesso modo se applicata a mo’ d’impiastro. Si trita e se ne fanno dei pastelli, utili a tutte le dette cose. Insieme a del miele, disinfetta le ulcere di lunga data; applicata in unguento con olio agli occhi, elimina l’offuscamento della vista. Ha la proprietà di scaldare (f. 158v).

We use private and third party cookies to improve our services by analyzing your browsing habits. If you continue to browse, we consider that you accept its use. Learn more x