Libro della Felicità

f. 84r, La montagna degli uccelli. Libro della Felicitá (Matali’ al-sa’adet)
Manoscritto turco ottomano del 1582, Suppl. turc 242 - Bibliothèque Nationale de France, Parigi

Indietro

f. 84r, La montagna degli uccelli

In questo dipinto, che ricorda la famosa radunata degli uccelli di tutte le specie in cerca di Dio e che viene descritto nel poema mistico di Farid al-Din cAttar Mantiq al-tayr (La conferenza degli uccelli), si vedono uccelli di molte specie volteggiando intorno ad un’alta rupe o posati su di essa. È facile identificarli come rispettive coppie di upupe, pappagalli e pernici, un pavone, un falco ed altre sette d’aspetto più generico, sedici in totale.  Nella parte alta della rupe si trova una piccola costruzione di mattoni a forma di cupola circondata da svariati uccelli in volo. La storia della montagna degli uccelli è raccontata da diversi geografi arabi e persiani, tra loro al-Qazvini, al-Qalqashandi, al-Mahalli e l’autore del Kitab sukkardan. Tutti concordano nel collocarla nell’Alto Egitto, vicino alle sponde del fiume Nilo. In un determinato giorno dell’anno si riunisce intorno a quella montagna un grande numero di uccelli, che secondo i testi sono bianchi con il collo e le ali nere, e uno di essi introduce il becco nella stretta apertura della cupola e permane così per un anno intero, alla fine del quale muore ed un altro prende il suo posto. L’unica spiegazione di questo fenomeno è che si sentono attratte da un incantesimo magico. La miniatura, che è praticamente identica al suo modello nel Kitab al-bulhan, mostra uno degli uccelli che si dirige verso la stretta apertura dell’edificio a cupola, alcuni momenti prima di introdurre il becco. Qui potrebbe trattarsi di un’anatra, mentre il disegno del Kitab al-bulhan mostra una gru già unita alla cupola.

Stefano Carboni
The Metropolitan Museum of Art
Conservatore allegato del Dpto. di Arte islamico

We use private and third party cookies to improve our services by analyzing your browsing habits. If you continue to browse, we consider that you accept its use. Learn more x