Mujeres. Mitologías

Erich Lessing e Philippe Sollers

Un inno alla donna ispiratrice d’arte e misura delle civilizzazioni, grazie alla sua eccezionale ricchezza iconografica, Mujeres-Mitologías compone una sinfonia nella quale vengono modulate e messe in relazione le molteplici visioni di una creatura affascinante unica: la donna.

L’opera inizia con un vaso antropomorfo del V millennio avanti Cristo, e finisce con il Vaso Donna di Picasso. Dalle paleolitiche “Veneri” di Willendorf, Brassempouy e Laussel, fino agli splendidi nudi di Renoir, Manet, Bonnard e Modigliani, i movimenti di questo libro danno vita a una lunga processione delle prime dee: Ishtar la terribile, Iside la maga, Hathor la feconda e Sekhmet l’infuriata, di cui Artemide e Venere sono le radianti cugine di terzo grado.

La figura della donna è rappresentata in modo ambiguo a partire dal Medioevo: sante e martiri, streghe e fate, Giuditte e Salomé, padrone, matrone, Maddalene e Madonne... “Eva, Maria e Venere”, trinità angelica e diabolica, specchio del fascino da parte degli uomini, dove si mescolano l’orrore del peccato, le concupiscenze segrete e la sacra sublimazione del culto a Maria. I testi parlano delle rappresentazioni della donna nel contesto della realtà storica della condizione femminile. Quest’opera apre una pinacoteca senza fine che costituisce un affascinante percorso attraverso il tempo.

Offerta speciale Mujeres. Mitologías Erich Lessing e Philippe Sollers



Un inno alla donna ispiratrice d’arte e misura delle civilizzazioni, grazie alla sua eccezionale ricchezza iconografica, Mujeres-Mitologías compone una sinfonia nella quale vengono modulate e messe in relazione le molteplici visioni di una creatura affascinante unica: la donna.

L’opera inizia con un vaso antropomorfo del V millennio avanti Cristo, e finisce con il Vaso Donna di Picasso. Dalle paleolitiche “Veneri” di Willendorf, Brassempouy e Laussel, fino agli splendidi nudi di Renoir, Manet, Bonnard e Modigliani, i movimenti di questo libro danno vita a una lunga processione delle prime dee: Ishtar la terribile, Iside la maga, Hathor la feconda e Sekhmet l’infuriata, di cui Artemide e Venere sono le radianti cugine di terzo grado.

La figura della donna è rappresentata in modo ambiguo a partire dal Medioevo: sante e martiri, streghe e fate, Giuditte e Salomé, padrone, matrone, Maddalene e Madonne... “Eva, Maria e Venere”, trinità angelica e diabolica, specchio del fascino da parte degli uomini, dove si mescolano l’orrore del peccato, le concupiscenze segrete e la sacra sublimazione del culto a Maria. I testi parlano delle rappresentazioni della donna nel contesto della realtà storica della condizione femminile. Quest’opera apre una pinacoteca senza fine che costituisce un affascinante percorso attraverso il tempo.


Compartir

Mujeres. Mitologías

Erich Lessing e Philippe Sollers

Offerta speciale

50 € 70 €
Disponibilità: Español

Reviews

4.63 (8 recensioni in totale) 5 1 (8)
mostrar/ocultar

Vedi più recensioni ()

Learn more

mostrar/ocultar

Un inno alla donna ispiratrice d’arte e misura delle civilizzazioni, grazie alla sua eccezionale ricchezza iconografica, Mujeres-Mitologías compone una sinfonia nella quale vengono modulate e messe in relazione le molteplici visioni di una creatura affascinante unica: la donna.

L’opera inizia con un vaso antropomorfo del V millennio avanti Cristo, e finisce con il Vaso Donna di Picasso. Dalle paleolitiche “Veneri” di Willendorf, Brassempouy e Laussel, fino agli splendidi nudi di Renoir, Manet, Bonnard e Modigliani, i movimenti di questo libro danno vita a una lunga processione delle prime dee: Ishtar la terribile, Iside la maga, Hathor la feconda e Sekhmet l’infuriata, di cui Artemide e Venere sono le radianti cugine di terzo grado.

La figura della donna è rappresentata in modo ambiguo a partire dal Medioevo: sante e martiri, streghe e fate, Giuditte e Salomé, padrone, matrone, Maddalene e Madonne... “Eva, Maria e Venere”, trinità angelica e diabolica, specchio del fascino da parte degli uomini, dove si mescolano l’orrore del peccato, le concupiscenze segrete e la sacra sublimazione del culto a Maria. I testi parlano delle rappresentazioni della donna nel contesto della realtà storica della condizione femminile. Quest’opera apre una pinacoteca senza fine che costituisce un affascinante percorso attraverso il tempo.

Caratteristiche

mostrar/ocultar

Formato: 245 x 330 mm
Pagine: 416
Illustrazioni: 261
Lingua: spagnolo
ISBN: 978-84-88526-10-6

SOMMARIO

Mujeres y mujeres
Philippe Sollers

Mitos anteriores a la historia
Jean-Paul Demoule

La mirada de Astarté
Jean-Louis Huot

Mujeres de Mesopotamia
Jean-Marie Durand

Figuras femeninas en el valle del Nilo
Pascal Vernus

Metamorfosis de la Gracia
Alain Pasquier

Eva, María, Venus
Michel Pastoureau

A través del espejo
Anne-Marie Christin

Ti potrebbe interessare anche

Borobudur

Borobudur

5
90 €
Libro di Daniel

Libro di Daniel

175 €
Mapamundi Catalán

Mapamundi Catalán

175 €
Apocalisse 1313

Apocalisse 1313

5
100 €
Beato di Liébana

Beato di Liébana

5
175 €
Splendor Solis

Splendor Solis

4.93
100 €

Preferenze per i cookie

Utilizziamo cookie propri e di terzi per migliorare i nostri servizi analizzando le vostre abitudini di navigazione. Per ulteriori informazioni è possibile leggere la nostra politica sui cookie. È possibile accettare tutti i cookie facendo clic sul pulsante Accetta oppure configurare o rifiutare il loro utilizzo facendo clic QUI.